Vai al nostro shop on-line

Le nostre vigne

Il piacere della scoperta di qualcosa di inaspettatamente piacevole: questa è l’uva Vernaccia Nera di Serrapetrona. Una varietà di buona vigoria con foglia medio-grande, grappolo alato e serrato, piccoli acini di colore nero-violaceo, buccia media e polpa molle di sapore leggermente aromatico. Un vitigno che grazie al particolare microclima sviluppa caratteristiche organolettiche eccezionali.

La zona interessata alla produzione di queste uve si limita a una ristretta area di 37 km² intorno al comune di Serrapetrona. Perla dell'enologia marchigiana tanto rara quanto antica, quest’uva viene coltivata in queste terre fin dai tempi della centuriazione romana. Documenti di fine Ottocento come l’Annuario per la Viticoltura e l’Enologia del 1893 identificano la Vernaccia Nera come miglior vitigno a bacca rossa delle Marche. Nel 1876 il "Bollettino Ampelografico" del Ministero dell'Agricoltura sottolinea come "fin dal 1872 la Vernaccia venne dichiarata la prima delle uve colorate per fornire eccellenti vini da pasto.

L'intento di Terre di Serrapetrona è quello di proteggere e di conservare nel tempo questo vitigno, di divulgarne la storia e le tradizioni. Con la volontà di racchiudere in ogni bottiglia la fiera e affascinante durezza dei paesaggi levigati da milioni di giornate ventose, piovose, gelidie e calde che hanno disgregato le rocce fino a formare i ripidi pendii su cui abbiamo impiantato i nostri vigneti, che combattono ogni giorno contro la gravità affondando le radici nei terreni color crema. Noi li aiutiamo a resistere, mantenendo un tappeto erboso naturale per evitare l’erosione di quel bene antico, prezioso e vivo che è il suolo delle nostre vigne.